Agrégateur de contenus

Tirocini curriculari a.a. 2021-22

Tirocini curriculari a.a. 2021-22

Con Determinazione dirigenziale n. 619 del 2 novembre 2021 è stato approvato l’Avviso pubblico per tirocini curriculari retribuiti a.a. 2021/2022 in esecuzione delle linee di intervento approvate dalla Regione Toscana.

Finalità dell’avviso: contribuire alla copertura (parziale o totale) del rimborso spese forfettario erogato da enti ed aziende pubbliche e private a studenti impegnati in un’esperienza di tirocinio curriculare nell’ambito di un percorso di studio universitario.
Finanziamento: I tirocini curriculari retribuiti per l’anno accademico 2021/2022, sono finanziati con risorse del Fondo Sociale Europeo (FSE).
L’intervento rientra nell’ambito del progetto Giovanisì
Validità dell’Avviso:  I Soggetti Ospitanti possono presentare domanda di ammissione al contributo per i tirocini curriculari svolti nell’a.a. 2021/2022, purché attivati dal 1 ottobre 2021 al 31 luglio 2022, a partire dal 1 dicembre 2021 e sino alla data perentoria del 31 luglio 2022.
 
Caratteristiche: I tirocini curriculari retribuiti sono un’opportunità per giovani dai 18 ai 32 anni iscritti ad una delle Università, degli Istituti di Alta formazione e Specializzazioni e degli AFAM con sede in Toscana in procinto di svolgere un tirocinio curriculare nell’ambito del proprio percorso universitario durante:
•    ultimo anno della laurea triennale
•    primo o secondo anno della laurea magistrale, Master di I Livello
•    ultimi tre anni della laurea a ciclo unico
•    3° ciclo di formazione universitaria, incluso Master di II livello.

Il tirocinio curriculare retribuito deve valere almeno 12 CFU o durare almeno 300 ore.

Possono fare domanda di contributo: Enti/ Aziende pubbliche o private che intendano ospitare uno o più studenti per un tirocinio curriculare e che abbiano stipulato apposita e vivente convenzione con una delle Università, degli Studi Istituti di Alta formazione e Specializzazioni e degli AFAM con sede in Toscana. Per poter presentare domanda di ammissione al contributo, è indispensabile che il soggetto ospitante rispetti i limiti relativi al numero di tirocinanti presenti in azienda rispetto al numero dei dipendenti, così come stabilito dal D.M.25 marzo, n.142 e dalla Circolare del Ministero del Lavoro del 15 luglio 1998, n. 92.

Condizioni: Il contributo sarà erogato in riferimento a ciascun tirocinante:
•    una sola volta
•    per un massimo di sei mesi
•    a condizione che al tirocinante siano corrisposti almeno 500,00 euro mensili lordi
•    a condizione che il Tirocinante abbia completato almeno il 70% delle ore di tirocinio previste dal progetto formativo

Determinazione del contributo: Il contributo regionale a parziale o totale copertura dell’importo forfetario a titolo di rimborso spese corrisposto dalle Aziende ospitanti agli studenti che svolgono i tirocini curriculari è così determinato:
•    € 300,00 mensili, per gli studenti  in età compresa tra i 18 e i 32 anni;
•    € 500,00 mensili, per gli studenti con disabilità, di cui all’art. 1 comma 1 della L.68/1999 e i Soggetti svantaggiati di cui all’ art.17 ter comma 8 della Legge Regionale 32/2002 e ss.mm, senza limiti di età.

Termini e modalità: 
Il Soggetto Ospitante, in possesso dei requisiti di cui all’art. 5 del presente Avviso, che intenda chiedere il contributo regionale deve presentare domanda online di ammissione al finanziamento soggetta a imposta di bollo, a partire dal 1 dicembre 2021 entro 15 giorni successivi dalla data di inizio del tirocinio stesso. 

Le domande dovranno essere trasmesse all’Azienda DSU tramite sistema on-line, collegandosi al seguente indirizzo web: https://web.regione.toscana.it/fse3 previa registrazione e abilitazione al Sistema Informativo FSE selezionando l’Avviso da “Formulario on-line per tirocini curriculari”. 

Per i soli tirocini avviati nel mese di ottobre e novembre 2021 la domanda online di ammissione al finanziamento può essere presentata dal Soggetto Ospitante entro e non oltre il 20 dicembre 2021. 

E’ indispensabile consultare attentamente il relativo Avviso ed utilizzare i seguenti moduli per la richiesta di finanziamento.